Singapore, i fondi di caffè diventano bevande alcoliche

Singapore - Anche a causa del crescente consumo di caffè, ogni anno in tutto il mondo vengono generati da sei a otto milioni di residui ottenuti dalla sua lavorazione. Generalmente questi vengono smaltiti come rifiuto, ma di recente si stanno moltiplicando i progetti per favorirne il riutilizzo. Tra questi, un team guidato da Liu Yunjiao,

2021-08-30T15:12:26+02:0030 Agosto 2021 - 15:12|Categorie: Beverage, Grocery|Tag: , , |

Liquori e vino prodotti con alcol denaturato, maxi sequestro della Guardia di Finanza

Napoli – Nel corso di un’operazione denominata ‘Bad drink’, la Guardia di Finanza di Napoli e l’Icqrf (Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi) hanno scoperto una produzione di bevande alcoliche realizzate mediante alcol denaturato e disinfettante destinati all'uso industriale e alla sanificazione. Ingenti quantità di questi materiali venivano fatti arrivare dall’estero

Bevande alcoliche pronte da bere: i trend dominanti secondo Bartesian

Chicago (Usa) – Nel 2021 le bevande alcoliche pronte da bere continueranno a guadagnare quote di mercato. Secondo un recente studio della società di ricerche irlandese FactMr, negli Usa le vendite raggiungeranno 146 miliardi di dollari (130 miliardi di euro circa) entro il 2030 (+20%). Il fondatore e Ceo di Bartesian, azienda che fornisce macchine

2020-12-29T10:28:37+02:0029 Dicembre 2020 - 10:28|Categorie: Beverage|Tag: , , |

Israele apre il mercato delle bevande alcoliche (vino escluso) all’import parallelo

Tel Aviv – Il ministero israeliano dell’Economia apre il mercato delle bevande alcoliche (escluso il vino) ad importazione parallela da tutti i paesi del mondo, non solo da quello di origine o produzione. Oggi i prezzi delle bevande alcoliche al consumatore, tramite l'importazione in esclusiva, sono in media di circa il 55% superiori al costo

2020-12-10T16:32:43+02:0010 Dicembre 2020 - 12:06|Categorie: Beverage|Tag: , , , |

Bevande alcoliche: raggiunto accordo a livello Ue per nuove regole

Bruxelles (Belgio) – Riferisce una nota dell’agenzia Ansa, che un accordo politico – tra Consiglio, Parlamento e Commissione Ue – sarebbe stato raggiunto a Bruxelles sulle nuove regole per la produzione e l'etichettatura degli alcolici, nonché per la loro registrazione e protezione come Indicazioni geografiche nell'Ue. Tra le novità normative previste: la garanzia di un'etichettatura

2018-11-29T09:51:41+02:0029 Novembre 2018 - 12:30|Categorie: Mercato|Tag: , , , , |

Etichette nutrizionali per gli alcolici: l’Ue in attesa di una proposta dall’industria

Bruxelles (Belgio) – La Commissione europea ha fatto sapere che valuterà una proposta di autoregolamentazione proveniente dall’industria delle bevande alcoliche in materia di comunicazione, al pubblico, degli ingredienti e delle informazioni nutrizionali relative alle bevande alcoliche. Una decisione presa in seguito a un’indagine realizzata dalla Commissione Ue e volta a valutare la possibile introduzione di

ESTERI
Kazakistan: in agenda la crescita progressiva delle accise sulle bevande alcoliche

Astana (Kazakistan) – Segnala l’agenzia Ice di Almaty che il governo del Kazakistan progetta una crescita progressiva delle accise sulle bevande alcoliche, sulla birra e sul tabacco. Kuandyk Bishimbayev, il ministro dell'Economia, ha infatti di recente esposto la nuova strategia fiscale del Paese. In cui si segnala una proposta di legge, in preparazione, che prevede un

2016-09-23T10:06:31+02:0023 Settembre 2016 - 10:06|Categorie: Vini|Tag: , , , , |

ESTERI
Brasile: entrato in vigore l’aumento dell’imposta federale su vino e alcolici

Brasilia (Brasile) – È entrato in vigore il primo gennaio, in Brasile, l’aumento dell’imposta federale Ipi (Imposto sobre produtos industrializados) su alcune bevande alcoliche, sia di produzione dello stato sudamericano sia d’importazione, preannunciato a settembre 2015. Il governo di Brasilia aveva resi noti ufficialmente il 31 agosto scorso sul Diário Oficial da União, equivalente dell’italiana Gazzetta Ufficiale,

2016-01-12T15:15:33+02:0012 Gennaio 2016 - 15:15|Categorie: Vini|Tag: , , , , |

Ue-Cina: più collaborazione nella lotta alla contraffazione

Pechino (Cina) - Aumentare gli sforzi nella condivisione delle informazioni sulla contraffazione del vino, identificando le pratiche illegali più diffuse e le azioni concrete per contrastarle. Sono questi i punti carine della lettera di intenti firmata dal commissario Ue all’agricoltura Dacian Ciolos (foto) e dal ministro cinese per la supervisione della qualità Zhi Shuping. Ciolos

2013-07-24T10:39:29+02:0024 Luglio 2013 - 10:39|Categorie: Vini|Tag: , , , |

Istat/Prezzi alimentari: aprile segna una crescita del 2,7%

Roma - Lo scorso mese di aprile, i prezzi dei prodotti alimentari hanno segnato un incremento lieve (+0,2%) rispetto a marzo. La crescita è, invece, del 2,7% su base annua: un trend superiore rispetto a quello registrato a marzo, sempre su base annua (+2,4%). E' quanto emerge dai dati Istat diffusi nella giornata di ieri.

2013-07-03T15:59:21+02:0015 Maggio 2013 - 09:44|Categorie: Mercato|Tag: , , , |

Tassa bevande: posticipato al 5 settembre il Consiglio dei ministri “dedicato” al decreto Salute

Roma - Slitta al prossimo 5 settembre il Consiglio dei ministri che, oggi, avrebbe dovuto discutere il testo del decreto Salute. Provvedimento che include anche, tra le altre cose, una tassa per le bevande, analcoliche ed alcoliche. A "bloccare" il decreto sembra sia intervenuta anche la Commissione salute della Conferenza delle regioni che, in merito

2012-10-30T17:23:58+02:0031 Agosto 2012 - 08:34|Categorie: Mercato|Tag: , , , , , |

Tassa bevande/UnionAlimentari: il presidente Bonaglia scrive al ministro Balduzzi e propone una tassazione progressiva

Roma – Pubblichiamo di seguito, alcuni stralci della lettera che oggi il presidente di UnionAlimentari, Renato Bonaglia (nella foto), ha inviato al ministro della Salute, Renato Balduzzi: “Egregio Ministro, I dati allarmanti che rappresentano il costante incremento di problemi di salute legati a un approccio sbagliato all’alimentazione non possono non stimolare urgenti misure di contrasto

Torna in cima